miércoles, 9 de febrero de 2011

Energie rinnovabili: opportunità in America Latina e nei Caraibi

.
America Latina e nei Caraibi, come un subcontinente, ha tutte le condizioni per essere la regione prossima al mondo Per condurre la energetiche rinnovabili per esso, si preparano a sviluppare e diffondere tecnologie alternative in modo da avere una maggiore partecipazione delle energie rinnovabili all'interno del mix energetico. Inoltre, con un grande afflusso di nuovi afflussi di investimenti nei prossimi anni. Quindi, ciò che la relazione di Bloomberg New Energy Finance, un fornitore di dati di ricerca e energia pulita in tutto il mondo.
.
Questo rapporto indica che "la stabilità politica e crescita economica, combinata con le crescenti preoccupazioni circa la sicurezza energetica ei cambiamenti climatici hanno creato le giuste condizioni". Quindi, già in atto politiche di sostegno alle energie rinnovabili e dei biocarburanti, o sulla pista da prendere, questa sub-regione è pronta per l'arrivo degli eco-investimenti nel settore dell'energia.
.
Allo stesso modo, gli studi sulle energie rinnovabili Comitato attaccato alle Nazioni Unite, indicano una crescita costante degli investimenti in energia pulita, in America Latina e nei Caraibi, in particolare l'energia eolica. In questa relazione, si stima che il 2011 promette di essere un anno record per gli investimenti nel vento ei biocarburanti.
.
Il 2010 è stato un anno record per l'installazione di impianti eolici nella regione, con oltre 736MW, e una capacità cumulativa raggiunge 1.4GW. Si prevede che entro il 2015, la capacità cumulativa in Argentina, Brasile e Cile saranno in ordine di 8GW. Inoltre, si stima che le preoccupazioni ambientali e sociali che impediscono la crescita di energia idroelettrica su larga scala, costringendo quindi a diversificare le fonti di energia.
.
Un altro punto chiave dell'analisi è che i biocarburanti sono un comparto importante di energia pulita nella regione. Brasile e Argentina hanno già installato sistemi e non ci sono industrie che ha iniziato la produzione di biocarburanti, come è il caso della Colombia e del Perù. La possibilità di sviluppare l'energia da biomassa è ancora un enorme potenziale in America Latina, nei paesi con abbondante terra e altre risorse.
.
Si evidenzia gli sforzi come il Cile, dove la quota di energie rinnovabili è iniziata, se si desidera un po 'modesto, rispetto a energia che richiede impegno. Tuttavia, questo genererà 300 MW di capacità totale installata di 12.000. La decisione del governo è che le energie rinnovabili permette di diversificare la matrice energetica del Cile e ridurre la forte dipendenza dai carburanti dall'estero.
.
In Brasile lo sviluppo delle energie rinnovabili è molto avanzato. Il Brasile ha iniziato un programma di sviluppo delle fonti alternative entro il 2002. Attualmente, il 60 per cento concentrato i loro progetti sulle energie alternative ai progetti biomasse comincerà a dare risultati significativi nel 2011. Il brasiliano è puntata sulla tecnologia delle biomasse.
.
Esperienze regionali dell'America Centrale e dei Caraibi, è sufficiente mostrare che la comunità caraibica sta lavorando per creare una struttura finanziaria per espandere il mercato delle energie rinnovabili. Esempio, il parco eolico Wigton in Giamaica, che ha iniziato l'attività nel maggio 2004. L'energia eolica è la sfida principale del governo giamaicano, che mira ad avere un 15% di energie rinnovabili entro il 2020.
.
In Perù può essere indicato come un successo l'installazione di sorgenti di acqua calda solare nella zona di Arequipa, dove 10 092 sono stati rilasciati bagni (che corrisponde a circa 6,7 MW di capacità totale installata). Anche in Perù sarebbe più di 19 600 moduli fotovoltaici installati.
.
Costa Rica, dal 1996, ha iniziato le attività del suo parco eolico, il paese ha mantenuto la propria leadership in America Latina in termini di capacità di generazione di energia elettrica dal vento. Con 62,3 MW installati in quattro stabilimenti (tre private e uno di proprietà del Instituto Costarricense de Electricidad) e ha una capacità di generare energia elettrica di oltre 180 GWh / anno. Il Costa Rica è un caso di studio importante per l'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nella regione.
.
All'inizio Cuba nel 2000, l'elettrificazione di scuole rurali con i sistemi solari. Il governo cubano ha direttamente finanziato un programma di elettrificazione da pannelli fotovoltaici. In meno di un anno, i sistemi solari sono stati installati in 1 994 scuole, a tutto vantaggio dei 34 000 bambini nelle zone rurali.
.
Il Messico ha due importanti programmi connessi all'uso di energia solare attraverso l'uso di celle fotovoltaiche costruite con tecnologia proprietaria. Il primo, realizzato negli anni settanta, è legato alle aule di tele-secondaria si trova in zone rurali che si basano su un segnale di arrivare a un televisore alimentato da elettricità generata da fotocellule. Il secondo programma, denominato "Programma per le energie rinnovabili per l'agricoltura", dove sviluppare servizi orientati alle applicazioni agricole (pompaggio dell'acqua e sistemi di raffreddamento per la conservazione alimentare) in località rurali al di fuori della griglia, in particolare nello Stato di Chihuahua, Messico settentrionale.
.
America Latina e Caraibi, avanzando con passi sicuri, ottenendo in questo, il 23 per cento di energie rinnovabili, la produzione totale di energia.
.
Da: Lenin Cardozo/ José Forgione

No hay comentarios.:

Publicar un comentario