domingo, 8 de mayo de 2011

America Latina: Energia della vita contro la morte di energia



La contingenza gravi subiti dal Giappone a causa del terremoto e dello tsunami, dopo che è sfuggito di mano alla centrale nucleare di Fukushima, che si trova 373 chilometri a nordest di Tokyo, rivivere la riflessione mondiale sulla sicurezza d'uso di tale energia. Potenze come gli Stati Uniti e la Francia sono venuti a sua difesa, soprattutto perché questi due paesi, i venditori quasi esclusivo di queste tecnologie nucleari. Il suo portavoce principale hanno minimizzato l'incidente in Giappone e valutare come un evento isolato, senza grandi contrattempi.

America Latina, è una storia relativamente recente l'uso di questa tecnologia. Commercialmente, solo 6 reattori nucleari che operano per questo scopo: due in Argentina (Buenos Aires Atucha I e Embalse a Córdoba), due in Brasile (Angra dos Reis) e due in Messico (Laguna Verde I e II a Veracruz). Come l'Argentina, il paese latinoamericano è il più antico reattori della regione. Atucha ho iniziato la produzione di elettricità nel 1974 e nel 1983 Reservoir, che contribuiscono alla produzione di energia elettrica del paese, del 6%. Eppure, dal 2006, l'Argentina è in esecuzione una espansione nucleare con un budget di 3,5 miliardi di dollari, che include la costruzione di un secondo reattore in Atucha chiamato Atucha II.

La loro aspettativa è di raggiungere aumentato la sua capacità del 150%. Anche il Brasile è stata sollevata una espansione simile, e ha in programma l'apertura di cinque nuovi reattori nei prossimi 15 anni, con capacità di aumento stimato di oltre il 400%, aumentando il contributo nucleare alla matrice energetica di un 3% 10% nel 2025. In Messico, il 5% di elettricità generata da energia nucleare. Dal 2007, ha sviluppato un piano per aumentare la capacità di Laguna Verde del 20%. Si consideri l'acquisizione di otto nuovi reattori entro il 2025.



Eppure, lo sapevamo già gli annunci da parte dei governi della Colombia, Cuba, Cile, Ecuador, Perù, Uruguay e Venezuela, ai fini della creazione di programmi di energia nucleare. Per questi paesi, le energie alternative sono ancora in background. Crisi nucleare del Giappone, sicuramente scosso l'opinione pubblica nella subregione. E l'installazione di centrali nucleari per la produzione di energia elettrica in America Latina non appare più come un 'idea di avanguardia, di sviluppo o strategici. Ha perso il suo "angelo", il "boom" che presumibilmente connotare una grande idea. Le accuse degli ambientalisti non ha aspettato.

Avvisi sono stati massimizzati prima reclami iniziali per sviluppare o sviluppare ulteriormente questo tipo di energia. Chiediamo per questo spazio, i governi pro-nucleare e la trasparenza, la discussione e la metropolitana, senza interessi, sta dicendo la verità, buoni e cattivi di energia alternativa contro l'energia nucleare. Da parte nostra (gli ambientalisti), la volontà è unanime di difendere energie vitali per l'energia della morte.

Da: Lenin Cardozo e José Forgione

No hay comentarios.:

Publicar un comentario