miércoles, 23 de mayo de 2012

Acqua del rubinetto

Noi siamo cresciuti nella quotidianità di aprire il rubinetto e vedere uscire l’acqua. Quel suono dell’acqua è diventato familiare, al punto tale che per secondi quasi ipnotizza ad ascoltarlo. Da piccolo, sono rimanevo impressionato dalla forza del getto quando aprivo completamente quella “chiave magica”. A volte giocavo e bevevo acqua dal rubinetto fino a scoppiare, e solo così calmavo la mia sete. Non mi ricordo che alcuna volta mancassi l’acqua. Per me era come l’aria, era normale, sempre c’era. Sono diventato adulto e sembra che crescendo abbia cambiato anche la realtà per l’accesso all’acqua.
Ora, non tutti i giorni c’è, quando arriva è di un colore marrone è bisogna aspettare che sia chiara. Impensabile per molta sete che io abbia, possa bere direttamente dal getto. Ma anche così, io sono ancora un grande fortunato perché dal rubinetto della mia casa ancora, anche in modo irregolare, l’acqua esce.
Nel mondo solo circa un miliardo dei 7 miliardi di persone che lo abitano, hanno il privilegio di avere l’acqua nel rubinetto nella loro casa. Cioè, di ogni 7 persone, una è utente di tale impianto. America ed Europa sono i continenti che in gran parte dispongono di questa struttura.
Tuttavia, l’accesso all’acqua del rubinetto al 100% potabile sta diminuendo, dobbiamo esercitare misure estreme: filtrare, bollire. Poiché la maggior parte delle dighe sono violate dalle varie forme di inquinamento. Vi è anche, nei 5 continenti, una alta popolazione senza accesso all’acqua potabile -circa 900 milioni di persone-. In America Latina e nei Caraibi, si stima che 100 milioni di persone nella regione non hanno acqua pulita, essendo questa popolazione la più sensibile alle malattie diarroiche. Le conseguenze correlate con il consumo di acqua contaminata provoca più morti ogni anno nel Continente Americano rispetto a qualsiasi tipo di violenza, sono i dati diffusi dalle Nazioni Unite in occasione della celebrazione della Giornata Mondiale dell’Acqua.
Quando abbiamo avuto l’acqua del rubinetto in abbondanza, eravamo felici e non lo sapevamo. Lenin Cardozo | ANCA24 - Hugo E. Méndez U. | ANCA24 Italia

No hay comentarios.:

Publicar un comentario